Articoli recenti

Svizzera crescita sostenuta nel 2017

svizzera, svizzera

banca nazionale svizzera, banca nazionale svizzera, banca nazionale svizzera, banca nazionale svizzeraIl governo ha affermato che lo slancio economico è impostato per crescere nei prossimi due anni in Svizzera; infatti lo stato dell’economia globale migliora gradualmente. Il prodotto interno lordo si espanderà dell’ 1,5 per cento nel 2016 e dell’1,9 per cento nel 2017, dall’ 0,8 per cento nel 2015, la Segreteria di Stato dell’economia a Berna lo ha dichiarato Giovedi. La Precedente previsione della SECO, pubblicata nel settembre, ha previsto una crescita del 0,9 per cento quest’anno, seguita da 1,5 per cento nel 2016. Questo è la sua prima previsioni per il 2017. la SECO ha affermato in un comunicato che :”La domanda interna dovrebbe rimanere un pilastro importante dell’economia su tutto l’orizzonte previsionale “. Mentre le esportazioni non sono tenute a fornire qualsiasi slancio nel 2015, per i prossimi due anni “anticipa un contributo positivo alla crescita del commercio estero di beni e servizi.”

La crescita Svizzera

banca nazionale svizzera, banca nazionale svizzera, banca nazionale svizzera

La crescita è rallentata e i prezzi al consumo sono calati a seguito della decisione della Banca nazionale svizzera di abbandonare il suo cap di 1,20 per euro lo scorso gennaio. Anche con la duplice strategia di un negativo intervento dei tassi di deposito e di mercato sulla valuta, il franco è, è resta “significativamente sopravvalutato,” i responsabili politici della BNS hanno detto al loro riesame della politica trimestrale della scorsa settimana. Anche se la Svizzera è riuscita ad evitare una recessione, la crescita è in fase di stallo nel terzo trimestre. Le aziende di produzione e rivendita sono affiancati da  venti contrari .

I prezzi al consumo sono destinati a calare 1,1 per cento quest’anno e 0,1 per cento nel 2016, la SECO ha detto. Per il 2017, vede un tasso di inflazione del 0,2 per cento. Mentre la previsione per il 2015 è invariato da settembre, in precedenza aveva predetto un aumento del 0,1 per cento l’anno prossimo.

Tempi duri per le industrie orientate all’esportazione, questo significa che la disoccupazione è destinata a salire. La SECO vede il tasso di disoccupazione al 3,6 per cento nel 2016 dal 3,3 per cento quest’anno, e poi di nuovo in calo al 3,4 per cento nel 2017.

Fonte Bloomberg

Leggi articolo precedente:
Julius Baer, Julius Baer
Julius Baer acquisisce parte di Commerzbank

Julius Baer Group Ltd. ha accettato di acquistare la banca privata di Commerzbank AG a Lussemburgo, aggiungendo circa 3 miliardi...

Chiudi