Articoli recenti

Industria in Germania in calo

Industria, Industria

Industria, Industria, Industria, Industria, Industria, Industria, Industria, IndustriaL’industria e gli ordinatvi di fabbrica  tedeschi sono scesi in modo inatteso nel mese di agosto, un segno che la più grande economia europea è vulnerabile alla crescita debole della Cina e in altri mercati emergenti. Gli ordini, corretti per la stagionalità e per l’inflazione, sono scesi dell’1,8 per cento dopo un calo rivisto del 2,2 per cento nel mese di luglio come mostrano i dati del Ministero dell’Economia di Berlino. Il numero tipicamente volatile confrontato con una stima mediana e tuttavia di un aumento dello 0,5 per cento in un sondaggio di Bloomberg. Gli ordini sono aumentati dell’1,9 per cento rispetto all’anno precedente.

Un rallentamento della Cina guidata che guida i nuovi mercati emergenti minaccia l’economia orientata alle esportazioni della Germania che è aggravata dallo scandalo dell’emissioni di Volkswagen AG che potrebbero influenzare ben 11 milioni di auto a livello globale. Tuttavia, la fiducia delle imprese è aumentato in modo imprevisto nel mese di settembre, mentre l’economia ha beneficiato di un rafforzamento della domanda interna sul versante del lavoro, aumento dei salari e una bassa inflazione.

“Mentre i dati di ordinazione in agosto sono stati nel complesso deludenti, è troppo presto per cadere in preda al panico per l’economia perché gli ordini dall’interno del paese e l’unione monetaria in mezzo a tutta la volatilità puntano ancora verso l’alto”, ha detto Stefan Kipar, economista presso Bayerische Landesbank a Monaco di Baviera.”Tuttavia, l’elevata incertezza sulla Cina e il raffreddamento dell’economia cinese ha lasciato il segno.”

Industria, Industria, Industria, Industria, Industria, Industria,

Escludendo gli elementi big-ticket, gli ordini sono sceso del 2,1 per cento nel mese di agosto, Lo dichiara in un comunicato il Ministero dell’Economia. Gli ordini di fabbrica a mercato interno sono diminuitidel 2,6 per cento della domanda di beni di investimento. Il calo della domanda industriale cinese ha spinto Henkel AG di annunciare l’eliminazione di 1.200 posti di lavoro presso le sua unità. Mentre il peso della cassa integrazione saranno a carico in Asia, 250 posti di lavoro saranno tagliati in Europa e 100 in Germania. Segnaliamo, tuttavia, che ancora non si avverte l’effetto del caso Volkswagen e la ripercussione che avrà nei prossimi questa inchiesta.

Fonte Bloomberg

Leggi articolo precedente:
Lloyds, Lloyds
UK mette in vendita Lloyds

Il governo britannico ha detto che prevede di vendere almeno 2 miliardi di sterline (3 miliardi di dollari) delle azioni...

Chiudi