Articoli recenti

Euro: torna l’inflazione negativa

euro, euro, euro

euro, euro, euro, euro, euro, euro, euro, euro, euro, euro, euro, euroIl tasso di inflazione nell’area dell’euro inaspettatamente è diventato negativo nel mese di settembre, per la prima volta in sei mesi, aggiungendo pressione sulla Banca centrale europea incapace di sostenere il giusto stimolo economico. I prezzi al consumo nella valuta europea sono sceso dello 0,1 per cento rispetto all’anno precedente, secondo un rapporto preliminare pubblicato dall’ufficio di statistica dell’Unione europea in Lussemburgo questo mercoledì. La disoccupazione nella regione è rimasta invariata in agosto all’11 per cento. Mentre i prezzi in calo sono in gran parte una conseguenza del prezzo dell’energia più economico, i politici, tra cui il presidente della Bce Mario Draghi hanno segnalato che potrebbero ampliare il quantitative easing, se necessario, per evitare la deflazione. Due terzi degli economisti in un’indagine di Bloomberg questo mese dicono che la BCE aggiungere al suo piano 1.100 miliardi di euro per l’acquisto di asset.

“La debolezza dell’inflazione sembra essere un tilt temporaneo dovuto al prezzo del petrolio,” Johannes Gareis, economista presso Natixis SA a Francoforte, ha affermato in un rapporto. “Alla luce della mancanza di una pressione inflazionistica rilevante, la BCE dovrebbe intensificare un ulteriore stimolo monetario”. L’Eurostat ha dichiarato che  i prezzi dell’energia sono diminuiti dell’8,9 per cento in settembre rispetto all’anno precedente, . L’inflazione di fondo, che mette a nudo gli elementi volatili come cibo ed energia, è rimasta invariata all’ 0,9 per cento. In Spagna, i prezzi al consumo sono sceso dell’1,2 per cento rispetto all’anno precedente nel mese di settembre, quasi il doppio di quanto gli economisti prevedevano, mentre il tasso di inflazione in Germania inaspettatamente è diventato negativo per la prima volta in otto mesi.

Preoccupazioni per i Prezzi in area Euro

euro, euro, euro, euro, euro, euro, euro, La battuta d’arresto tuttavia si presenta come il recupero della zona euro che mostra segni di rafforzamento. La fiducia economica è aumentata in modo imprevisto nel mese di settembre più alta in più di quattro anni; il sentiment nei settori dell’industria e dei servizi migliora in questo ultimo mese. Un indicatore di attività economica indica un tasso di 0,4 per cento di espansione nel terzo trimestre, tra ordini in aumento e gli arretrati di lavoro. Anche così, la disoccupazione è in calo solo lentamente dal picco 12,1 per cento raggiunto nel 2013. Il tasso di disoccupazione della regione è sceso meno di quanto inizialmente riportato nel mese di luglio ed è rimasta invariato nel mese di agosto, secondo il rapporto di Eurostat.I salari non faranno che aumentare a un ritmo moderato fra crescita debole e un graduale calo della disoccupazione, ha detto Michael Schubert, economista presso Commerzbank AG di Francoforte.

“Draghi ha sottolineato più volte che, se le prospettive economiche e di inflazione sono deteriorati ancora una volta, la banca centrale avrebbe preso ulteriori misure”, ha detto.”Questo è probabile che si verifichi a nostro avviso, infatti sia la crescita che l’inflazione core dovrebbe essere di circa mezzo punto percentuale inferiore nel 2016 rispetto alla previsione della BCE attualmente.” Nel mese di settembre, la BCE ha previsto un’espansione economica dell’1,7 per cento l’anno prossimo e un tasso di inflazione del 1,1 per cento.

fonte Bloomberg

Leggi articolo precedente:
axel springer, axel springer
Axel Springer compra Business Insider

Come già accennato nei giori passati la media company tedesca Axel Springer ha accettato di prendere parte alla compravendita di...

Chiudi