Altri articoli

Il testamento parziale: conseguenze

Introduzione.

Nel redigere un testamento si può prevedere la disciplina da adottare per gli interi beni ereditari ovvero solo per parte di essi.

Il testamento che disciplina solo parte dei beni ereditari può definirsi testamento parziale.

 

Perché redigere un testamento parziale?

I motivi che spingono a redigere un testamento parziale possono essere i più diversi tra di loro (ad esempio: decidere di lasciare determinati beni ad un erede indicato; indicare la destinazione di soli alcuni beni ereditari).

La redazione di un testamento parziale può essere utile nelle situazioni in cui si decida di indicare la destinazione di solo alcuni dei beni ereditari, lasciando che il resto dell’eredità venga diviso attraverso una successione legittima.

Invero, in presenza di disposizioni testamentarie parziali concorreranno tra di loro, per assegnare i beni ereditari, tanto la successione testamentaria quanto quella legittima.

 

Concorrenza tra disposizioni testamentarie e successione legittima.

Merita, altresì, di essere menzionata la situazione in cui possano concorrere tanto gli eredi quanto i legati istituiti da un testamento parziale.

La Suprema Corte di Cassazione, con una sentenza del 2017, ha ribadito che anche in presenza di disposizioni testamentarie parziali, che istituiscano solo legati e non anche eredi, possono coesistere sia la successione testamentaria che quella legittima.