Altri articoli

Contributo per l’acquisto dei servizi per l’infanzia

bay sittingIn arrivo la novità introdotta dalla l. 92/12 riguardante l’accesso ai contributi per l’acquisto dei servizi per l’infanzia.
Questo strumento, introdotto in via sperimentale per il triennio 2013-2015, da la possibilità alle lavoratrici di richiedere un contributo economico utilizzabile in maniera alternativa:

-per il servizio di baby sitting;

-per il pagamento dei servizi per l’infanzia resi o da strutture pubbliche o da privati accreditati.

Nel primo caso il contributo verrà erogato attraverso il sistema dei buoni lavoro (voucher) attraverso le modalità indicate dall’INPS. Nel caso del finanziamento delle strutture pubbliche o private per l’infanzia questo verrà erogato direttamente alla struttura prescelta, dietro esibizione da parte della struttura della documentazione attestante la fruizione del servizio.

Potranno usufruire di questo strumento o le lavoratrici madri (anche adottive o affidatarie) che siano ancora negli 11 mesi successivi al termine del periodo di congedo di maternità obbligatoria o le lavoratrici per le quali la data presunta del parto è fissata entro 4 mesi dalla scadenza del bando.
Il contributo erogato dallo Stato è pari a € 300,00 per un periodo massimo di 6 mesi (contributo che per le lavoratrici part-time verrà riproporzionato in base alla tabella indicata dal bando).
Le lavoratrici iscritte alla gestione separata ne potranno beneficiare per un massimo di 3 mesi.
Ricordiamo che questo strumento economico è alternativo alla fruizione del c.d. congedo parentale (maternità facoltativa).
La domanda andrà presentata online, dal 1° luglio 2013 fino al 10 luglio attraverso il sito dell’Inps- con il Pin del cittadino –Invio domande di prestazione a sostegno del reddito – voucher o contributo per l’acquisto dei servizi per l’infanzia.

La graduatoria sarà formata e definita (nei limiti della copertura finanziaria pari a 20.000.000,00 per ciascun anno) tenendo conto della dichiarazione ISEE, e verrà pubblicata entro 15 gg dal termine ultimo di presentazione delle domande.

Leggi articolo precedente:
Sent. Cass. Infortunio in itinere

Riportiamo dei commenti su alcune sentenze della Cassazione in tema di infortunio in itinere. Leggi di più

Chiudi