Articoli recenti

L’euro e il QE

euro, euro

euro, euro, euroL’euro è salito dal livello più alto rispetto al dollaro da aprile dopo che la Banca centrale europea ha tagliato il tasso di deposito a meno dell’0,3 per cento, deludendo alcune previsioni di mercato di una riduzione più profonda. La valuta condivisa ha guadagnato contro la maggior parte dei suoi 16 omologhi principali, dopo i 10 punti base del taglio al tasso di deposito, del meno 0,2 per cento. Una tale mossa era già stato valutato nel mercato e anche da alcuni strateghi presso le banche, tra cui ABN Amro AV, Commerzbank AG e DZ Bank AG che hanno previsto una riduzione di 20 punti base. Dal momento che il presidente della Bce Mario Draghi ha affermato ad ottobre che i funzionari avrebbero agito se necessario per migliorare l’inflazione e le prospettive di crescita  della regione, i trader stanno scommettendo su ulteriori misure di stimolo che potrebbero includere modifiche al programma di acquisto di obbligazioni.

Con un taglio di 10 punti base al tasso di deposito “c’è un rischio di più ampie aspettative che sono state deluse e forse l’euro-dollaro salirà ancora più in alto”, Hamish Pepper, uno stratega di cambio di Barclays Plc a Londra. “Stiamo anche aspettando una proroga per il programma di quantitative-easing. Non pensiamo che la BCE vorrà rischiare un ricalcolo del recente rimbalzo delle aspettative di inflazione. ” L’euro è salito dello 0,3 per cento a $ 1,0646alle 12:47 ora di Londra.

Draghi terrà una conferenza stampa alle 02:30 a Francoforte per spiegare la decisione e avrà l’opportunità di parlare sul quantitative easing. Egli annuncerà anche le previsioni degli esperti della BCE aggiornati per la crescita e l’inflazione.

Fonte Bloomberg

Automatizza il tuo Trading

Leggi articolo precedente:
jp morgan
JPMorgan e il credito peer-to-peer

JPMorgan Chase & Co., la più grande banca degli Stati Uniti, prevede una joint venture con un prestatore peer-to-peer per...

Chiudi